The 20th UITIC Congress in PortoDal 16 al 18 maggio 2018, presso lo Sheraton Hotel della città portoghese, si svolgerà l’atteso appuntamento con il tradizionale congresso internazionale tecnico della calzatura, che avrà come tema “Dalla moda alla fabbrica: una nuova era tecnologica”

Jan 02, 2018
Posted in: , Events

In occasione della scorsa edizione di Lineapelle a Milano, il comitato esecutivo di UITIC – l’Unione Internazionale dei tecnici del settore della calzatura -, in collaborazione con CTCP – il Centro tecnologico della calzatura portoghese – e APICCAPS – l’associazione portoghese dell’industria della calzatura, pelletteria e componenti – hanno annunciato le date del prossimo Congresso Internazionale Tecnico della Calzatura, che si svolgerà nella città di Porto, in Portogallo, dal 16 al 18 maggio 2018, presso lo Sheraton Hotel – www.porto2018.uitic.org.

Alle date del congresso si aggiungeranno, inoltre, il 14 e 15 maggio, due giornate extra riservate alla visita di una serie di fabbriche selezionate. Sono attesi all’evento oltre 500 partecipanti e una cinquantina di speakers, con presentazioni delle ultime tecnologie, dei nuovi materiali, nonché prototipi, dispositivi e dimostrazioni in grado di offrire un alto valore aggiunto per le imprese start-up o già affermate nel settore calzaturiero. Dopo le ultime tre edizioni – organizzate rispettivamente in India (Chennai, 2016), Cina (Guangzhou, 2013) e Messico (Léon, 2010) -, il congresso di UITIC torna, quindi, in Europa per affrontare uno dei temi fondamentali dell’industria calzaturiera: “Dalla moda alla fabbrica: una nuova era tecnologica”.

Un tema che riflette l’attuale momento di costante cambiamento tecnologico e il suo impatto sull’industria mondiale e in particolare su quella calzaturiera. La tecnologia digitale, infatti, sta trasformando il comportamento del consumatore, che si rivolge sempre di più all’online anche per gli acquisti calzaturieri, con conseguenze dirette sulle modalità di organizzazione dello shopping e sulla vendita al dettaglio. Emergono nuove tendenze dei consumatori e la moda diventa sempre più importante in ogni segmento di mercato. Tutto questo, unito all’esigenza di crescente personalizzazione che oggi domina l’industria, richiede nuovi strumenti di produzione, ma anche una maggiore flessibilità e rapidità di risposta ai cambiamenti e alle esigenze de l mercato da parte delle aziende, che devono essere sempre più agili e tecnologicamente innovative, oltre che vicine ai consumatori che cambiano.

Per quanto riguarda invece la sede che accoglierà questa edizione del congresso, la scelta è caduta ‘naturalmente’ su Porto, considerata patrimonio mondiale dell’umanità e destinazione europea del 2017. Un’industria, quella portoghese, che può contare su un totale di 1.473 aziende per 38.661 addetti e che esporta oltre il 95% della propria produzione.

You might be interested in
Where are we now?

Where are we now?

A quick tour of the stands at Lineapelle allows us to draw a picture of the overall perception of this historical moment. And between impressions and opinions that are also very different from each other, there is a climate of moderate caution

The National Cluster for the sectors of “Made in Italy”: SSIP joins Sistema Moda Italia

The National Cluster for the sectors of “Made in Italy”: SSIP joins Sistema Moda Italia

On 14 November 2017, the National Technological Cluster “Made in Italy” was founded in Milan; it involves the Experimental Station for Leather and Tanning Materials Industry, together with the representatives of the world of Textile/Clothing, Fashion Accessories and Furniture, as well as the main Italian Universities, CNR, Enea, and the most important Technological Centres of the sector

An ever-greener tanning

An ever-greener tanning

The studies and tests of LifeTan continue, the European project aimed at replacing the chemical products currently used in tanning with natural substances