Automazione e pieno controllo dei processiNuovi importanti upgrade per “Obelix”, il bottale più grande del mondo lanciato sul mercato da Pajusco Tecnologie lo scorso anno. […]

Mag 30, 2019
Posted in: , TANNERY , Tecnologia

Nuovi importanti upgrade per “Obelix”, il bottale più grande del mondo lanciato sul mercato da Pajusco Tecnologie lo scorso anno.  “Abbiamo lavorato per ottimizzare e semplificare tutte le operazioni di controllo del processo” ci spiega Olimpio Storti, amministratore delegato di Pajusco Tecnologie. Tra le migliorie di Obelix, che assicura risultati eccellenti e risparmio di risorse anche a pieno carico (fino a 25 tonnellate di pelli) grazie ad una diversa e potenziata azione meccanica interna, segnaliamo in particolare le nuove celle di carico per la lettura del peso, la sonda wi-fi per controllare la temperatura della botte, l’ingrassatore automatico dei supporti, la lettura della temperatura del supporto e così via. “Sono tutti dispositivi di controllo che permettono di migliorare la qualità della pelle finale” spiega l’imprenditore.

Pajusco ha realizzato anche un nuovo bottale di follonaggio, disponibile sia nella versione da laboratorio che per la produzione vera e propria, dotato di controllo computerizzato di tutti i parametri di lavorazione mediante touch screen. L’azienda ha sviluppato anche tutta una serie di nuovi sistemi di automazione che rispondono a precise esigenze di lavorazione, quali il Powtec per la pesatura delle polveri completo di bilance, impianto di aspirazione e touch screen, disponibile anche in versione wi-fi; lo Scanner gun, una pistola scanner per il caricamento dei prodotti tramite codici QR collegata tramite wi-fi; il Phtec, che misura il PH collegato direttamente al quadro TAU tramite wi-fi ed il Trucks discharge, un sistema di scarico automatico con pesatura ed etichettatura dei prodotti chimici direttamente dalle autobotti che sempre più concerie stanno chiedendo.

Le prospettive di lavoro per l’azienda di Montebello Vicentino sono decisamente buone: “Abbiamo ottenuto commesse molto importanti per realizzare impianti in cinque nuove concerie all’estero ed una da ristrutturare in Italia”. Cosa apprezzano di più i vostri clienti? Noi serviamo la conceria a 360°, personalizzando le macchine sulla base delle esigenze specifiche ed offrendo un pacchetto completo che comprende l’automazione e i prodotti chimici. A differenza di altri, inoltre, i nostri sistemi sono sempre open source, non vincoliamo gli utenti ad acquistare per forza i nostri programmi e ricambi. Offriamo poi un servizio di assistenza tecnica che oltre alla telediagnosi e alle modifiche gratuite, si appoggia a fornitori locali in ogni parte del mondo” conclude Olimpio Storti.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
Convegno AICC: “Senza mezze misure”

Convegno AICC: “Senza mezze misure”

I lavori presentati al convegno toscano dei chimici del cuoio confermano la natura sostenibile della produzione di pelle ed indicano le nuove direttrici della ricerca, dall’impronta ambientale al ciclo di vita dei prodotti, dalla riduzione del consumo di risorse all’economia circolare