Una sola macchina per tuttoIl modello più venduto in casa Aeffe Machinery si chiama Multifunzione Evo.  Il suo successo ha una spiegazione semplice: la […]

Mag 30, 2019
Posted in: , TANNERY , Tecnologia

Il modello più venduto in casa Aeffe Machinery si chiama Multifunzione Evo.  Il suo successo ha una spiegazione semplice: la macchina permette di ottenere tutti i tipi di lavorazione realizzabili con i diversi macchinari progettati dall’azienda toscana nel corso degli ultimi anni: perforazioni e punzonature di tutte le forme e dimensioni, micro-perforazioni, trasferimento di lamine e carta transfert, tagli per intrecci, stampe leggere e ripetitive con disegni piccoli, lavorazioni a caldo, squamature, intagli, e così via.

“A differenza delle altre nostre Multifunzione Leggere dove per ogni tipo di lavorazione (perforazione/taglio/squama) occorrono appositi stampi e base in alluminio sottostante, nel modello EVO si utilizza un’unica base per tutte le lavorazioni, ottimizzando così tempo e denaro. La macchina (disponibile in due dimensioni, 1,6 o 1,8 metri) è anche dotata di un laser per il controllo della lavorazione di taglio standard” spiegano da a Aeffe.

Un’ulteriore miglioria tecnologica che offre la possibilità di incrementare notevolmente la quantità di articoli realizzabili è data dal nuovissimo “sistema di agugliatura”. Modificando in pochissimi passaggi la conformazione della testa di lavorazione, la macchina permette di realizzare sorprendenti disegni agugliati  “estraendoli” anche da semplici croste accoppiate a materiali lanosi.

 

AEFFE Machinery http://www.af-srl.com/

AEFFE Machinery S.r.l. da alcuni anni si è affermata in Italia e nel Mondo come una realtà giovane, intraprendente e […]

Potrebbe interessarti anche
Convegno AICC: “Senza mezze misure”

Convegno AICC: “Senza mezze misure”

I lavori presentati al convegno toscano dei chimici del cuoio confermano la natura sostenibile della produzione di pelle ed indicano le nuove direttrici della ricerca, dall’impronta ambientale al ciclo di vita dei prodotti, dalla riduzione del consumo di risorse all’economia circolare