In ricordo di un conciatore speciale

Il distretto conciario di Turbigo ha perso Gianni, il conciatore amico Gianantonio Brusatori, 67 anni, titolare della conceria Maitem srl di Castano Primo (MI), lo scorso 17 novembre ci ha lasciato, improvvisamente, in silenzio, senza far rumore, lasciando tutti attoniti.

La famiglia, gli amici vogliono ricordarlo con le seguenti parole.
Non è facile lenire il dolore di chi ha avuto il privilegio di averlo conosciuto come amico, collaboratore, compagno e collega. Lui amava il suo prossimo, ne sapeva riconoscere i valori umani prima di quelli professionali. La sua filosofia è sempre stata quella dell’accoglienza, sapeva ascoltare tutti e con la sua esperienza metteva sempre a disposizione le sue competenze del settore. Questo spirito lo rendeva unico e grande amico. La sua presenza era costante in conceria, appassionato al suo lavoro da oltre 50 anni in una realtà aziendale ormai alla terza generazione.
Gianni era una persona saggia che amava la semplicità, nella vita non ha mai alzato la voce con nessuno. Il suo sorriso era il suo biglietto da visita insieme alla sua naturale e genuina simpatia. Aveva carisma, capacità di coinvolgere e trasmettere energia positiva, sempre, soprattutto nei momenti di difficoltà. Con la calma che lo contraddistingueva, sapeva aggregare e unire in modo che tutti i suoi amici diventassero amici tra loro, senza distinzione alcuna. Sapeva sempre dirimere ogni divergenza, cogliere l’essenza delle cose semplici come di quelle più complicate, le sue riflessioni erano sempre accompagnate da una raffinata logica e una profonda morale, mai lasciata al caso. La sua riservata generosità ha supportato e aiutato molti. La sua storia andrebbe ricordata come esempio e riferimento per le giovani generazioni, perché possano cogliere l’essenza valoriale della vita.
Ciao Gianni, grazie per aver condiviso con noi il tuo tempo, il tuo ricordo rimarrà sempre vivo in tutti noi…