Gli organizzatori delle fiere della pelle di Hong Kong APLF-Leather, Materials+ e Fashion Access hanno annunciato oggi un nuovo slittamento di quattro mesi delle date di svolgimento, che passano dal 5-7 luglio al 17-19 novembre 2021.
Il rinvio delle date – spiega la nota stampa – è legato alla decisione del governo di Hong Kong di estendere la quarantena obbligatoria fino al 30 settembre ed è stato convenuto dopo un’ampia consultazione fra partner industriali, associazioni e gruppi di espositori e buyers.
“Le fiere APLF sono una piattaforma di incontro per l’industria globale. L’ulteriore estensione delle restrizioni ai viaggi impediscono la partecipazione alle fiere di un vasto numero di compratori ed espositori da tutto il mondo. Dopo attenta considerazione e attraverso la revisione di tutti i fattori che impattano sulle fiere APLF, abbiamo quindi deciso di rinviare le manifestazioni a novembre. Il progredire delle vaccinazioni in molti paesi offre un segnale incoraggiante del fatto che entro novembre la situazione sarà più semplice e che i viaggi potranno riprendere. Il benessere di espositori, visitatori e partner è la nostra priorità e applicheremo misure di sicurezza aggiuntive come il distanziamento sociale nel centro espositivo” ha detto David Bondi, direttore di APLF.


In aprile il lancio di un nuovo marketplace B2B per far incontrare domanda e offerta


APLF sta preparando il lancio di una piattaforma di mercato B2B a partire dal mese di aprile per soddisfare le esigenze di fornitori e buyer.
"In questo contesto difficile, APLF intende mantenere la comunità connessa attraverso i suoi canali digitali. A partire da aprile, APLF lancerà un nuovissimo marketplace che permetterà ai fornitori di presentare le collezioni, connettersi con gli acquirenti e accelerare gli affari. Questo mercato B2B offre caratteristiche e funzioni a tutto tondo e le migliori opportunità di business per acquirenti e venditori" ha annunciato Grace Lee, Event Director delle fiere APLF. "Organizzeremo anche vari eventi digitali per mantenere viva la conversazione tra acquirenti e venditori".