Secondo l’ultimo rapporto diffuso da World Footwear, il consumo mondiale di calzature è previsto in diminuzione del 22% quest’anno. L’impatto della pandemia da Covid-19 ha fortemente indebolito l’economia mondiale e l’industria calzaturiera non fa eccezione, come spiega il panel di esperti di tutto il mondo che elabora le previsioni per World Footwear. Quasi tre esperti su quattro si aspettano, nei prossimi sei mesi, un calo delle vendite di calzature, mentre quasi la metà prevede un calo dei prezzi. Più in dettaglio il consumo di calzature nel mondo subirà una riduzione di 5,1 miliardi di paia (-22,5%). Lo scenario più negativo è previsto per l’Europa, con una perdita stimata del 27% e meno di 908 milioni di paia consumate. Per il Nord America si teme un calo del 21% (696 milioni di paia) mentre per l’Asia del 20% (2,4 miliardi di paia).