Federico Caporale è il nuovo presidente di Assoconciatori, eletto all’unanimità lo scorso 30 giugno dal rinnovato CdA dell’associazione che riunisce le concerie toscane e che resterà in carica per il triennio 2021-2023. Un’elezione che arriva dopo lo scandalo dell’inchiesta Keu sui fanghi conciari che ha travolto i precendenti vertici dell'associazione e del consorzio Aquarno. L'inchiesta, che vede indagate 19 persone a vario titolo tra cui esponenti politici e imprenditori, prosegue e sono in corso analisi su terreni e sottofondi stradali dove presumibilmente sarebbe stata smaltita la cenere derivante dalla combustione dei rifiuti conciari.

Federico Caporale

Federico Caporale, nato a Roma il primo novembre 1969, è presidente di “Strata spa”, società di consulenza professionale che opera in diverse aree, dal supporto giuridico-amministrativo all’organizzazione aziendale, dalla pianificazione alla gestione di servizi legati alla salvaguardia ambientale. «Lavoreremo – dice il presidente Caporale – per gestire al meglio le sfide complesse che ci vedono impegnati nell’attuale momento storico e che coinvolgono, oltre all’Associazione Conciatori, numerosi attori sia di questo distretto conciario che dell’intero comparto. Intanto proseguiamo in quelle attività già in atto e che continuano ad essere strategiche per la vita dell’intero distretto di Santa Croce sull’Arno, dagli investimenti infrastrutturali ai nuovi progetti di ricerca. In questo contesto vogliamo valorizzare l’approccio delle nostre aziende in una direzione di concreta e trasparente responsabilità ambientale, convinti che nel distretto ci sono tutti i presupposti per agevolare lo sviluppo virtuoso dell’industria conciaria».
Insieme al presidente Federico Caporale, il nuovo CdA dell’Associazione Conciatori è composto da: Roberto Lupi (Bcn Concerie) vicepresidente Associazione Conciatori, Francesco Giannoni (Tuscania Industria Conciaria), Fabrizio Nuti (Nuti Ivo Group), Marco Nuti (Conceria MB3), Paolo Rosati (Conceria F.lli Rosati), Luca Stefanelli (Mario Stefanelli & Figli), Matteo Vannucci (Conceria Nuova Impala).