Nei prossimi giorni Gemata, leader mondiale nella rifinizione a rullo per la conceria, è coinvolta in due eventi molto importanti direttamente collegati al cammino intrapreso ormai da anni nell’ambito della Responsabilità Sociale di Impresa (o Corporate Social Responsibility).
Questa settimana l’azienda ospita il progetto “Fabbriche della sostenibilità” nell’ambito del festival nazionale Green Week dedicato alle realtà imprenditoriali eco-friendly della penisola: l’appuntamento è per la mattina di mercoledì 8 giugno quando 30 ragazzi, provenienti dalle università di tutta Italia, visiteranno lo stabilimento principale di Trissino all’interno del quale potranno scoprire i valori che rendono Gemata un modello di sostenibilità nell’ambito del settore pelle.

Sempre l’8 giugno, l’azienda è protagonista anche di un altro progetto in collaborazione con la prestigiosa università britannica di Northampton: 20 studenti del corso “Creative Leather Technologies” (ICLT) visiteranno lo stabilimento di Gemata e avranno l’occasione di assistere dal vivo ad alcune prove di rifinizione. Si tratta di un momento accademico molto importante che permette loro di approfondire gli studi teorici.
Gemata non è nuova a questo tipo di iniziative: infatti, già negli anni scorsi ha collaborato con l’Università di Northampton. Una partnership che, purtroppo, si è dovuta interrompere negli ultimi anni a causa della pandemia globale ma che ora, fortunatamente, ha modo di ricominciare.