In tempi di pandemia anche i requisiti tecnici delle pelli sono destinati a subire qualche modifica. “Ci aspettiamo ripercussioni legate alle nuove esigenze di sanificazione degli ambienti – ci spiegano da GSC Group -. I bisogni dei consumatori futuri saranno orientati verso ‘caratteristiche di salubrità’ e anche gli interni auto saranno sottoposti maggiormente ad attività di pulizia e igienizzazione”.
Ecco allora OXY CAR HP, la nuova serie di pigmenti studiata da GSC Group per il settore automotive con una particolare attenzione alla solidità delle rifinizioni all’alcol etilico. “Questa eccezionale resistenza all’alcol fa sì che i pigmenti utilizzati per rifinire gli interni auto in pelle non perdano il colore anche dopo ripetute pulizie” spiegano dall’azienda chimico-conciaria veneta.
Più in generale, una delle sfide più difficili nella produzione di pelli per l’interno auto è quella di abbinare i colori delle varie componenti senza che si generi metamerismo; i materiali utilizzati nel veicolo, infatti, differiscono per composizione chimica e struttura superficiale. La gamma OXY CAR HP contiene un’ampia scelta di toni di ottima qualità, sia coprenti che semitrasparenti. Ciò rende possibile riprodurre correttamente la curva spettrale di un gran numero di colori. Inoltre, grazie ai pigmenti metallici, interferenziali, similvetro, ecc. si può ottenere qualsiasi effetto moda.
Attualmente il mercato dei prodotti per la rifinizione offre una quantità enorme di leganti e ausiliari diversi e non è insolito osservare alcune incompatibilità che generano problemi nella riproduzione della tonalità desiderata. “I nostri pigmenti sono studiati per ridurre al minimo questi problemi, qualunque sia il legante utilizzato. Un'attenta selezione delle materie prime e la continua evoluzione delle tecniche di produzione ci permettono di ottenere una costanza coloristica da un lotto all'altro piuttosto unica nel settore” dichiarano i responsabili GSC Group. Le richieste da parte dei marchi automobilistici sono le più diverse in termini di specifiche, tolleranze e utilizzo della strumentazione. Per questo motivo il servizio tecnico GSC utilizza per la fase di campionatura spettrofotometri di vari marchi e geometrie, in modo da allinearsi con la strumentazione in possesso dei vari clienti. In conclusione, i pigmenti che compongono la nuova linea Oxy Car HP sono stati selezionati tra quanto di meglio disponibile in termini di solidità chimico fisiche, costanza e profilo ecologico.