Nel suo stand a Lineapelle di febbraio 2019, La Bretagna ha sorpreso i visitatori con diverse novità importanti. A partire dalla pelle idrorepellente, una caratteristica decisamente inusuale quando si parla di pelle al vegetale. Come ci siete riusciti? “La pelle idrorepellente è una richiesta dell’arredamento outdoor che stiamo seguendo da qualche tempo – ci racconta Simone Testi – Come sanno gli addetti ai lavori, fare il vegetale idrorepellente in botte è piuttosto difficile, ma a noi piacciono le sfide difficili e quindi ci abbiamo provato e riprovato finché non siamo riusciti a realizzare un articolo davvero interessante che offre resistenze e tenute all’acqua davvero molte elevate. Lo abbiamo provato anche dentro lo stand in fiera, dove abbiamo tenuto una pelle immersa nell’acqua per tutto il tempo senza alcun danno. Ora, abbiamo intenzione di trasferire il concetto di idrorepellenza su tutti gli articoli, persino sui tamponati a mano”.

Un’altra novità appena presentata al mercato è l’articolo “Seta”, un pellame morbidissimo completamente metal free: “Siamo riusciti ad ottenere una pelle al vegetale di incredibile morbidezza e disponibile in un’ampia cartella colori molto brillanti e completamente esenti da metalli” spiega ancora Testi.

Nata nel 1961 nel cuore del comprensorio della pelle toscano, la Bretagna prende il nome dalla regione francese dalla quale arrivano i pellami grezzi, un’origine che assicura altissima qualità grazie alla presenza di grandi pascoli verdi. Fin dall’inizio la conceria ha “sposato” la filosofia dell’ecologico, del biodegradabile, impostando la produzione verso la concia al vegetale. Negli ultimi anni la conceria ha sviluppato una vasta gamma di pellami di altissimo livello per il settore arredamento, anche per esterni, ottenendo l’apprezzamento delle più prestigiose griffe dell’arredo per le più svariate applicazioni, dalla produzione di poltrone e divani a quella di pavimenti e rivestimenti.