Oggi, nel corso di una conferenza stampa online, gli organizzatori di APLF-Leather and Materials+ hanno annunciato che l’edizione 2022 della fiera della pelle si sposterà a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, nelle date già previste: 30 marzo – 1° aprile 2022. La location della manifestazione, la cui ultima edizione si è svolta nel 2019 causa pandemia, sarà il Dubai World Trade Center (DWTC).
La decisione – hanno spiegato i direttori David Bondi e Grace Lee – è motivata dall’annuncio del governo di Hong Kong di prolungare fino al 31 marzo le restrizioni legate alla pandemia, che comportano limitazioni e lunghe quarantene per chi arriva sull’isola, rendendo di fatto impossibile lo svolgimento di una fiera internazionale, ed è stata presa dopo approfondite consultazioni con le associazioni del settore e gli espositori storici che hanno contribuito al successo di APLF nel corso degli anni.  Per questa edizione speciale a Dubai gli organizzatori prevedono la partecipazione di almeno 400 espositori ma si spera che alla fine saranno molti di più.  Già confermate le collettive dei conciatori francesi e americani.
APLF Dubai offrirà l’opportunità di incontrare una nuova tipologia di visitatori. La direttrice Grace Lee ha spiegato che la composizione dei visitatori di APLF Dubai potrebbe essere diversa dal solito, ma potenzialmente molto interessante. Sicuramente ci saranno meno buyer asiatici ma potrebbero esserci molti più operatori provenienti da Est Europa, Russia, Turchia, Medio Oriente e Nordafrica. Nessuno problema per europei e americani per i quali raggiungere Dubai sarà evidentemente più rapido rispetto a Hong Kong.

Perché Dubai

Dopo aver valutato varie alternative “Dubai è la migliore opzione possibile” hanno dichiarato gli organizzatori di APLF. Gli Emirati Arabi Uniti sono il paese più vaccinato al mondo con il 98,1% della popolazione ora vaccinata. La città ha riaperto le porte ai visitatori internazionali nel luglio 2020 e grandi fiere internazionali come Gitex Technology Week (dicembre 2020), Gulfood (febbraio 2021) e Arab Health (giugno 2021) si sono svolte con successo.
La posizione di Dubai tra Europa e Asia la rende un luogo ideale per organizzatore una fiera internazionale come APLF, il cui mix di espositori e visitatori comprende circa 80 paesi diversi. La città vanta ottimi collegamenti aerei internazionali da e per Europa, Medio Oriente, Africa, Asia e voli diretti dagli Stati Uniti e dal Sud America.
Gli organizzatori hanno ricordato anche che Expo 2020 Dubai è iniziata il 1° ottobre 2021 e durerà per 182 giorni fino al 31 marzo 2022. All'Expo mondiale vengono presentate 191 nazioni, creando il più grande evento mai organizzato in Medio Oriente e Nord Africa. I riflettori del mondo sono puntati su Dubai e l'edizione speciale di APLF trarrà vantaggio dal traffico dei visitatori e dalle opportunità turistiche della città.