Lanxess ha comunicato ufficialmente di aver concluso un accordo per cedere la sua divisione pelle a TFL Ledertechnik GmbH, società fornitrice di prodotti chimici conciari in portafoglio alla compagnia di investimenti statunitense Black Diamond Capital Management LLC. L’accordo firmato il 12 agosto scorso prevede un prezzo di acquisto con una componente fissa di 80 milioni di euro ed una componente variabile legata ai risultati fino a 115 milioni di euro.  In aggiunta TFL si assume alcune responsabilità associate all'attività. La transazione deve ora passare al vaglio delle autorità competenti, ma Lanxess si dice fiduciosa di concluderla verso la metà del 2021.

“Siamo convinti che il trasferimento in TFL aprirà nuove prospettive di crescita e sviluppo e rafforzerà il business pelle” ha dichiarato Matthias Zacher, presidente del CdA di Lanxess. “Allo stesso tempo stiamo rendendo Lanxess un po’ più indipendente dall’industria automoblistica, settore chiave dei prodotti in pelle”:

I siti produttivi della divisione pelle di Lanxess si trovano a Leverkusen (Germania), Filago (Italia) e Changzhou (Cina). Laboratori applicativi e uffici commerciali sono sparsi in tutto il mondo. TFL rileverà tutte le operazioni relative alla chimica conciaria di Lanxess che attualmente danno lavoro a circa 460 addetti.  Val la pena di sottolineare che con questo accordo Lanxess si ritira completamente dal settore chimico conciario. L'azienda chimica aveva infatti già ceduto la sua divisione cromo, così come la sua partecipazione nella miniera sudafricana di sali di cromo (transazione che dovrebbe essere completata entro la fine del 2020).