Uno studio di Stefani Chimis per migliorare l’idrorepellenza del cuoio

Leather UmbrellaUn ombrello tutto di pelle.

Impossibile? No, a patto che la pelle sia assolutamente idrorepellente. Quello nella foto non è un miraggio ma il risultato di una avanzata ricerca della società veneta Stefani Chimis, specializzata nello sviluppo di prodotti per la tintura, la riconcia, l’ingrasso e la rifinizione del cuoio.

Dedicato allo studio delle potenzialità dei nanocomposti con proprietà idrorepellenti, la ricerca ha indagato in particolare le cause del cosiddetto effetto “foglia di loto” – che si basa sulla rugosità superficiale causata da micro e nanostrutture, in combinazione con una superficie altamente idrofoba – cercando di riprodure tale effetto artificialmente su superfici di pelli in crust non rifinite.