Dopo l’elezione del nuovo presidente, Roberto Mariano Mecenero, che già avevamo annunciato nel numero scorso, in occasione del Consiglio Direttivo del 30 marzo l’Associazione Italiana dei Chimici del Cuoio (AICC) ha rinnovato le proprie cariche interne per il prossimo triennio confermando la volontà di promuovere la cultura conciaria attraverso l’organizzazione di corsi, seminari ed eventi vari in tutti i distretti produttivi.

Tra gli impegni già definiti spicca la presentazione della cosiddetta Biblioteca Nazionale del settore, con sede ad Arzignano, prevista per il prossimo ottobre, che rappresenta il culmine di un lungo lavoro di rilegatura e di catalogazione dei libri inerenti alla chimica conciaria.

Il nuovo consiglio AICC ha poi confermato il suo pieno appoggio agli Istituti Tecnici Superiori di Chimica Conciaria, grazie ai corsi che vengono tenuti dai soci agli studenti iscritti. Anche per quest’anno è stato confermato il desiderio di sostenere e riconoscere ai migliori alunni delle classi terze, quarte e quinte degli stessi Istituti una Borsa di studio in memoria dello scomparso Gianni Solunto. Ai nuovi studenti delle classi terze saranno inoltre offerti i due libri cardine del settore: “Tanning Chemistry: The Science of Leather” di Anthony Covington e “Possibili difetti sul cuoio e nella sua produzione” di Gerhard John.

Aicc comunica infine che è in fase di studio un nuovo progetto ambizioso ma anche altrettanto stimolante: la proposta di un percorso, della durata di due o tre anni, di seminari che preparino i soci alla cultura chimica conciaria, con momenti di teoria pura finalizzati a conseguire una solida preparazione di base ed affiancati alla spiegazione scientifica delle varie fasi della lavorazione del pellame. L’ennesimo esempio della volontà di AICC di continuare sulla strada della promozione della cultura conciaria e della formazione scolastica.