Royal Smit & Zoon ha pubblicato il suo nuovo rapporto Environment, Social, Governance (ESG) per il 2021, mettendo in evidenza le prestazioni ambientali e sociali della compagnia chimico conciaria olandese. Il rapporto descrive le sfide per il futuro e i progressi che l’azienda sta compiendo verso la sua missione di "creare una filiera della pelle socialmente e ambientalmente sostenibile". Nonostante l'impatto del Covid-19, Royal Smit & Zoon segnala forti progressi verso i suoi obiettivi a lungo termine sottolineando alcuni punti salienti specifici.

Il CdA di Royal Smit & Zoon presenta questo rapporto rivolgendo un appello a tutto il settore: “Il futuro della nostra industria dipende dalla nostra capacità di convincere il consumatore finale della competitività ambientale, sociale ed economica della pelle come un materiale circolare. Le tecnologie esistono, non servono invenzioni. Tuttavia, dobbiamo tutti insieme fare la cosa giusta e attrarre le giovani generazioni e i talenti. Fare la cosa giusta significa prendere decisioni basate sui fatti, escludere proattivamente dalla nostra catena del valore coloro che non condividono i nostri valori e la nostra visione e hanno scelto di continuare con le pratiche del passato. Lasciate che il nostro rapporto ESG sia un contributo a questo obiettivo e un'ispirazione per molti”.

 Visualizza il rapporto ESG 2021

Il CdA di Royal Smit & Zoon: da sinistra Hans van Haarst, Marc Smit e Dennis Maas