Sempre organizzato dal Conseil National du Cuir, il terzo Sustainable Leather Forum si terrà a Parigi lunedì 13 settembre con il patrocinio del Ministero dell’Economia e delle Finanze francese. Come per le due precedenti edizioni si tratterà di un’importante occasione per gli operatori del sistema moda di approfondire tutti gli aspetti legati alla sostenibilità di pelli e prodotti in pelle, presentando le best practices di brand e fornitori in termini di Responsabilità Sociale d’impresa (CSR) con tutte le sue implicazioni ambientali, etiche ed economiche.
Il programma di quest’anno prevede 4 sessioni articolate in tavole rotonde incentrate su argomenti di grande attualità. La prima sessione è dedicata al “Movimento vegano e benessere animale”. Si parlerà dell’origine del movimento, della sua filosofia e dell’influenza che esercita sull’opinione pubblica e sui consumatori.
La seconda si intitola “Deforestazione, Carbon Footprint e analisi del ciclo di vita (LCA) della pelle”. Un panel di esperti discuterà dei sistemi di misurazione dell’impronta ambientale e dell’eventuale legame del settore conciario con la deforestazione.

La terza affronterà il tema della Produzione responsabile e del sourcing del mercato sport/tempo libero partendo da un dato: nel 2019 la Francia ha importato 480 milioni di scarpe. Come si può implementare un sourcing più responsabile?

La quarta tavola rotonda parlerà di “Alternative sintetiche della pelle – un confronto sulle loro performance tecniche”. Questo tema parte dal fatto che sul mercato proliferano i materiali innovativi che vantano caratteristiche simili alla pelle ma che in realtà sono completamente diversi sia come struttura intrinseca che come prestazioni.
L’ultima sessione del forum sarà dedicata a “Trasparenza e informazione al consumatore: comunicare positivamente con gli stakeholders”. Sono previste relazioni esclusive da parte di LVMH e Carbone 4.
Il Sustainable Leather Forum 2021 sarà ospitato al Palais Brogniart (28 place de la Bourse, Paris 2ème) dalle 8:45 am alle 6:00 pm. L’edizione dello scorso anno vide la partecipazione di 250 delegati e 30 speakers.