Ad Alessandra Tortora, direttore ZDHC per il Sud Europa (ovvero Italia, Francia, Spagna e Portogallo), abbiamo chiesto di spiegarci quali sono gli ultimi sviluppi e le nuove funzionalità del Gateway, il portale di registrazione delle sostanze chimiche.

Alessandra Tortora

“A maggio 2020 – spiega – abbiamo lanciato l'app per estendere l'accesso all'infrastruttura Gateway tramite smartphone o tablet. Al momento, l'app mobile supporta solo le funzionalità del modulo chimico. Ora gli utenti possono sfogliare e convalidare le informazioni sui prodotti chimici anche quando sono in movimento”. E ancora: “Con l'app mobile stiamo migliorando l'esperienza dell'utente e consentiamo una migliore gestione dei processi delle strutture in loco. Di fatto l'app offre la possibilità di prendere decisioni più rapide sulla ricerca di alternative più sicure per adottare un inventario chimico verificato”.

La mappa Detox.live
Detox.live è la nuova mappa di divulgazione pubblica, migliorata rispetto alla versione precedente.
“In questa nuova mappa – dichiara il direttore sud-europeo di ZDHC – I brand, preventivamente connessi con i propri fornitori tramite il Gateway, possono ingrandire i dettagli del fornitore e vedere le prestazioni delle loro acque reflue, basati su dati sulle acque reflue verificati dai Laboratori di ZDHC ma anche quelli non verificati. Ciò significa per i brand visualizzare la propria catena di fornitura sul portale Detox.live.”

Funzionalità del Gateway
“Come estensione di Detox.live, abbiamo ulteriormente migliorato le funzionalità del Gateway, per consentire un flusso di informazioni più olistico. Sul Gateway, brand e fornitori possono avviare una connessione. Tuttavia, spetta al brand pubblicare i propri collegamenti su Detox.live e, sebbene non sia obbligatorio, consigliamo vivamente al brand di farlo nell'interesse della trasparenza della catena di fornitura. Entro la fine dell'anno rilasceremo anche una nuova funzionalità, che consente ai brand di accedere e scaricare i dati sulle prestazioni di input e output dei fornitori collegati in vari formati”.

Performance InCheck
Da giugno 2020, il servizio ZDHC Performance InCheck viene fornito esclusivamente da Approved Solution Provider, che sono stati approvati ed elencati sul sito web dell'Implementation HUB. “Abbiamo sperimentato questo servizio con due fornitori di soluzioni approvati: CleanChain e BVe3. Questi due stanno già generando rapporti InCheck sulle prestazioni per i loro clienti, tramite una connessione API. Naturalmente diamo il benvenuto a più Solution Providers per questo tipo di servizi” conclude AlessandraTortora.